Lezione del Componente CRA Piemonte Borzomì con la ‘sua’ Sezione di Locri

Lo scorso 10 dicembre si è svolta una riunione tecnica della Sezione di Locri con ospite e relatore Giuseppe Borzomì, Responsabile assistenti arbitrali del Comitato Regionale Arbitri Piemonte e Valle d’Aosta. La location è stata la sala consiliare della città di Locri, che si dimostra da sempre collaborativa e solidale nei confronti dell’Associazione Italiana Arbitri.

I lavori sono iniziati con l’introduzione del Presidente sezionale Anselmo Scaramuzzino che ha voluto consegnare a Borzomì una pergamena con la seguente frase a nome di tutti gli associati: “Non è l’uscire dal porto, ma è il tornarci che determina il successo di un viaggio; orgogliosi per l’importante carriera in campo e con l’augurio di ancor più grandi soddisfazioni da dirigente”.

Presente per l’occasione Fernando Cantafio, Collaboratore del Comitato Regionale Arbitri della Calabria, il quale ha portato i saluti del Presidente CRA Franco Longo e della sua intera squadra. Cantafio ha voluto rimarcare l’importanza della collaborazione tra i vari Comitati Regionali e l’importanza della riunione presieduta da Giuseppe Borzomì quale forma di arricchimento tecnico ed amicale.

Borzomì, partito 16 anni fa da Locri ha raggiunto la Sezione di Torino, dove ha iniziato un brillante percorso che lo ha visto rimanere a disposizione della CAN A e B per diverse Stagioni. La sua lectio magistralis è stata incentrata sull’importanza della comunicazione, della concentrazione e della focalizzazione del concetto di squadra all’interno della terna arbitrale con un inciso importante anche sulla figura dell’osservatore arbitrale, il quale rappresenta ed assicura la meritocrazia per la selezione degli arbitri.

La riunione si è conclusa con interazioni, domande e curiosità dei presenti e con i saluti di Roberto Rispoli, Componente Regionale ‘di casa’, di Francesco Di Bellonia, Collaboratore CRA anch’egli appartenente alla Sezione di Locri, del Presidente di Sezione Anselmo Scaramuzzino, che ha portato i saluti di Stefano Archinà, Componente del Comitato Nazionale AIA, impossibilitato a presenziare perché fuori sede per motivi istituzionali.  
La serata si è conclusa con il classico momento conviviale, nel pieno rispetto delle misure anti – COVID.

Stefano Muscatello

Print Friendly