merito_cz

Stelle al merito sportivo – Sezione di Catanzaro

La Sezione di Catanzaro “Antonio Gualtieri” celebra l’anniversario dei suoi ottantacinque  di storia aggiungendo altri due prestigiosi allori al suo palmares.

Il 16 marzo sono state consegnate, nel corso della cerimonia svoltasi presso la sala “Nicola Callipari” del Consiglio Regionale della Calabria, le benemerenze sportive agli arbitri benemeriti Angelo Comito e Francesco Falvo, quest’ultimo Presidente in carica della Sezione di Catanzaro.

La stella al merito sportivo è un’onorificenza concessa dal C.O.N.I. allo scopo di premiare atleti, dirigenti, tecnici e società che, per l’attività svolta nell’ambito delle Federazioni sportive o delle Discipline Sportive Associate, abbiano dato lustro allo Sport Italiano.

Nicolò Machiavelli scriveva che non sono i titoli ad illustrare gli uomini, ma gli uomini i titoli.

Orbene, rileggendo i curriculum vitae e sportivi di Angelo Comito e Francesco Falvo, la massima di Machiavelli  trova il suo pieno e perfetto riscontro.

La vicenda umana e sportiva di Angelo Comito si snoda tra la banca, il suo lavoro, e l’Associazione Italiana Arbitri, la sua passione.

Classe 1956, diventa arbitro di calcio nel 1980 e si alterna, con buoni risultati, nel ruolo di arbitro effettivo ed assistente dell’arbitro (all’epoca guardalinee) sino al 1989, quando, dismesso dal ruolo di arbitro effettivo, inizia la sua brillante carriera di dirigente arbitrale.

Angelo Comito, dopo aver espletato alcuni incarichi a livello regionale, è nominato, nel 1994, Presidente della Sezione di Catanzaro e ricoprirà tale carica, ininterrottamente, per ben undici anni.

La Sezione di Catanzaro, grazie al lavoro del Presidente Comito, ha vissuto uno dei momenti di maggiore splendore dal punto di vista tecnico: un arbitro alla CAN A e B; due arbitri ed un assistente alla CAN C; quattro arbitri, di cui uno internazionale, inquadrati alla CAN 5.

Parimenti folgorante ed in ascesa costante è stata la sua attività di osservatore dell’arbitro: Angelo Comito ha percorso tutti i campionati, di ogni serie, sino a giungere, meritatamente, alla CAN A e B.

Una volta dismesso dal ruolo di osservatore del massimo organo tecnico, Angelo Comito è stato componente, per diverse stagioni sportive, del Settore Tecnico.

Pensionatosi da qualche anno, dopo aver raggiunto anche nel lavoro i massimi livelli, la stella di bronzo al merito sportivo rappresenta il giusto riconoscimento per un uomo di sport che, partendo dalla base, si è conquistato, passo dopo passo, sul campo, i traguardi più prestigiosi.

Francesco Falvo, Franco per gli amici, attuale Presidente della Sezione di Catanzaro, ha svolto la sua attività agonistica e dirigenziale esclusivamente in A.I.A, conseguendo prestigiosi traguardi e onorificenze sportive a livello nazionale.

Arbitro dal 1981, Franco Falvo si distingue, subito, per la sua personalità di spicco che lo porta, al termine della stagione, 1989/90, a raggiungere il suo primo traguardo sportivo: arbitro alla CAN D.

Esaurita l’esperienza alla CAN D, il tenace Franco non demorde e si dedica, con passione e ottimi risultati alla sua grande passione: il fustal.

Franco Falvo, inquadrato nell’organo tecnico degli arbitri di Serie “A” di fustal, permane ai massimi livelli dalla stagione 1991/92 fino al 2001/2002, dirigendo, tra l’altro, finali di Campionato e di Coppa Italia.

Completata l’esperienza agonistica, Franco inizia una brillante carriera di dirigente che lo vede, in pochi anni, ricoprire i seguenti e prestigiosi incarichi: componente del Comitato Regionale Arbitri della Calabria; Vice Presidente del Comitato Regionale Arbitri Calabria e Presidente del Comitato Regionale Arbitri Calabria dal  2007 al 2009.

Marcello Nicchi, lo nomina, a far tempo dalla stagione 2009/2010, componente della Commissione Nazionale Arbitri Calcio a 5.

Franco Falvo, nelle vesti di dirigente nazionale, offre il meglio di sé, contribuendo, in maniera concreta, alla crescita del movimento e formando arbitri di livello internazionale.

Il Coni, visto il suo lavoro di dirigente sportivo, gli conferisce, nel 2013, la stella di bronzo al merito sportivo.

Ultimata l’esperienza alla CAN 5, Franco Falvo, dopo un periodo al Settore Tecnico, viene richiamato in Sezione e l’assemblea elettiva del maggio 2016 lo elegge, all’unanimità, Presidente.

Franco Falvo si rimette al lavoro, con grande dedizione ed entusiasmo, curando, in maniera maniacale, l’aspetto tecnico ed aprendo le porte della Sezione alla società civile.

La Sezione catanzarese, infatti, sotto la guida di Franco Falvo, ha stretto importanti collaborazioni con l’A.V.I.S., l’associazione di volontariato per la raccolta del sangue, e l’Unione Italiana Ciechi, fornendo concreti contributi di solidarietà alla società civile.

La carriera di dirigenziale e sportiva non hanno distratto Franco Falvo dalla sua occupazione lavorativa: egli è uno stimato sottoufficiale dei Carabinieri, appartenente al Comando delle unità per la tutela forestale, ambientale ed agroalimentare.

L’importante ed intensa attività dirigenziale sopra ricordata, improntata ad un forte segno etico – sociale, hanno indotto il C.O.N.I. a conferire, al Presidente della Sezione di Catanzaro, l’onorificenza della stella d’argento al merito sportivo, giusto riconoscimento per il lavoro svolto nell’A.I.A. e nella società.

Francesco Leone, Sezione di Catanzaro

Print Friendly